L’uso dei social media in Cina – Prima parte

Dai dati rilevati da Statista, la Cina conta quasi 1 miliardo di utenti di social network nel 2021, pari a circa il 65% della popolazione. Secondo recenti proiezioni, si prevede che quasi 1,28 miliardi di utenti internet cinesi accederanno ai social network nel 2026, con una crescita costante di anno in anno.

24 novembre 2023

Dai dati rilevati da Statista, la Cina conta quasi 1 miliardo di utenti di social network nel 2021, pari a circa il 65% della popolazione. Secondo recenti proiezioni, si prevede che quasi 1,28 miliardi di utenti internet cinesi accederanno ai social network nel 2026, con una crescita costante di anno in anno.

Inoltre, continua a crescere nel paese anche il tasso di penetrazione dei social media su smartphone. Nel 2020, il numero di utenti mobile sui social ha raggiunto i 924 milioni, con un incremento di 44 milioni di unità nel 2021 e si prevede che il totale supererà il miliardo di utenti nel 2022. 

Nonostante Facebook, YouTube e Twitter siano stati bloccati nel paese, i siti di social network locali come WeChat e Sina Weibo hanno attirato milioni di utenti, rendendo la Cina il più grande mercato di social media al mondo. Secondo quanto riscontrato da We Are Social e Hootsuite, in media, ogni utente di Internet ha circa 7,4 account di social media in Cina. 

Fig. 1 Numero di utenti di social media in Cina dal 2017 al 2020 con un previsione fino al 2026 (in milioni). Fonte: Social media usage in China, Statista. 

 

Le piattaforme più popolari

Secondo i dati raccolti nel luglio 2021 da We Are Social, Hootsuite e DataReportal, la maggior parte dei social network di prim'ordine con oltre 100 milioni di utenti è nata negli Stati Uniti, ma anche servizi come i social network cinesi WeChat, QQ o Douyin hanno ottenuto un appeal mainstream nelle rispettive regioni. 

WeChat (Weixin in cinese) è di gran lunga l'app social più popolare nel Paese, utilizzata per qualsiasi cosa: SMS, chiamate, condivisione di foto e video, appuntamenti, servizi finanziari, giochi, shopping, viaggi e così via. A livello globale, WeChat si classifica al sesto posto nella classifica dei social media con più utenti attivi, registrando 1,242 milioni di utenti nel luglio 2021. Al settimo posto c’è TikTok con circa la metà degli utenti attivi di WeChat. Seguono poi QQ con 606 milioni, Douyin con 600 milioni, mentre all'undicesimo posto si trova Sina Weibo con 530 milioni.

Tuttavia, il panorama dei social media cinesi è piuttosto vario e dinamico e va oltre WeChat. L’app di messaggistica istantanea Tencent QQ, il sito di microblogging Sina Weibo, l’app di condivisione video Youku Tudou, l’app di video in formato breve Douyin, l’app di fotoritocco e condivisione Meitu, la piattaforma di consigli sui ristoranti e ordinazione di cibo Meituan, Zhihu equivalente di Quora e l’app di appuntamenti Momo sono solo alcuni degli esempi di social media cinesi più popolari. La popolarità di Douyin ha portato la piattaforma a rilasciare una versione internazionale della sua rete: l’app TikTok. 

Fig. 2 I Social network più popolari a livello globale a partire da luglio 2021, classificati in base al numero di utenti attivi (in milioni). Fonte: Social media usage in China, Statista.  

 

Il ruolo dei social media in Cina

I social network svolgono un ruolo importante tra gli internauti, in particolare tra le giovani generazioni. I social media cinesi, proprio come gli equivalenti occidentali, non servono solo come mezzo per comunicare online, ma sono anche una delle principali fonti di notizie e intrattenimento, ispirazione per lo shopping, canali di incontri e pagamenti elettronici. 

Secondo un sondaggio condotto nel giugno 2021 da iiMedia Research, inviare SMS e guardare dirette in streaming sono state le attività più frequenti tra gli utenti di social media mobili in Cina, con il 58,7% e il 33,6% degli intervistati che affermano di aver utilizzato rispettivamente queste funzioni. Seguono poi l’aggregazione ai gruppi (33,4%), la navigazione su nuove pagine web (32,5%) e l’utilizzo di giochi interattivi (28,1%).

La messaggistica istantanea risulta quindi essere la categoria di app più popolare in Cina con una media mensile di 29,2 ore a persona trascorse utilizzando WeChat, come dimostrano i dati di We Are Social, Hootsuite e App Annie. Tra i motivi principali per l’utilizzo dei social media sui cellulari sono le chat informali, secondo il 68,5% degli intervistati da iiMedia Research. Inoltre, mentre il 39,4% degli intervistati utilizza i social media per cercare nuove amicizie, il 19,1% ha ammesso di voler trovare nuovi partner.

Anche le app video attirano molta attenzione da parte degli utenti mobili cinesi. Oltre alle piattaforme di condivisione video consolidate come Youku, Tencent Video e iQiyi, varie app di video brevi, in particolare Douyin e Kuaishou (Kwai), stanno guadagnando rapidamente terreno nel mercato delle app. I dati rilevano, infatti, circa 23,1 ore mensili per la fruizione di Douyin e 8,3 ore per Vigo Video. Allo stesso tempo, le app di pagamento online come Alipay e le app di e-commerce come Taobao e Pinduoduo sono rimaste molto indietro in termini di numero di utenti attivi mensili. 

Fig. 3 Funzioni più utilizzate sui social media a partire da giugno 2021. Fonte: Social media usage in China, Statista.

 

In generale, è possibile affermare che la Cina ha uno dei mercati di utenti di app più coinvolti al mondo e ciò si riflette nelle elevate installazioni di app, nei numeri di utilizzo giornaliero e nella spesa dei consumatori.

Tuttavia, la consapevolezza della privacy dei dati è cresciuta tra i consumatori cinesi. Un sondaggio del 2020, condotto da iiMedia Research, ha rilevato che una quantità significativa di utenti dubita della sicurezza dei dati delle app di e-commerce e social media. Il sondaggio mostra che oltre il 50% degli intervistati ha confermato solo parzialmente le autorizzazioni richieste dalle app mobili dopo la verifica degli account. È importante, quindi, che gli sviluppatori e gli editor di app evitino autorizzazioni utente indesiderate per ottenere la fiducia iniziale degli utenti cinesi.

Infine, oltre il 60% degli utenti dei social media intervistati da Statista ha affermato di apprezzare principalmente il fatto che i social network li aiutino a rimanere in contatto con amici e familiari, ma anche ad ampliare la loro conoscenza e consapevolezza di ciò che sta accadendo nel mondo. Allo stesso tempo, oltre il 40% si è lamentato del fatto che i social media li tengono lontani dalla lettura di libri o giornali stampati e consentono meno tempo per dormire.

Social media cinesi: come conquistare i brand nel 2023

Il mercato cinese dei social media è in continua evoluzione, e i marchi che vogliono avere successo devono essere al passo con le ultime tendenze. In questo articolo, esploreremo le tre principali piattaforme di social media cinesi con nuove entusiasmanti funzionalità da utilizzare nel 2023, oltre a due piattaforme di nicchia che i marchi possono utilizzare per raggiungere un pubblico specifico.

Le tre principali piattaforme di social media cinesi

  • WeChat è la piattaforma di social media più popolare in Cina, con oltre 1,2 miliardi di utenti attivi mensili. Offre una varietà di funzionalità, tra cui chat, messaggistica, pagamenti, commercio elettronico e contenuti generati dagli utenti. Nel 2023, i marchi dovrebbero concentrarsi sull'utilizzo delle funzionalità di ricerca e live streaming di WeChat per connettersi con i consumatori e creare esperienze di acquisto uniche e coinvolgenti.
  • RED (Xiaohongshu) è una piattaforma di social media focalizzata sul lifestyle con oltre 300 milioni di utenti attivi mensili. È nota per i suoi contenuti autentici generati dagli utenti, che la rendono un'ottima piattaforma per il marketing del passaparola. Nel 2023, i marchi dovrebbero concentrarsi sull'utilizzo della sezione video di RED per creare contenuti coinvolgenti e che ispirino i consumatori.
  • Douyin è una piattaforma di video breve con oltre 600 milioni di utenti attivi mensili. È una piattaforma ideale per il marketing di prodotti e servizi di consumo. Nel 2023, i marchi dovrebbero concentrarsi sull'offerta di esperienze live streaming di alta qualità per distinguersi dalla concorrenza.

Due piattaforme di nicchia

  • Zhihu è una piattaforma di domande e risposte con oltre 200 milioni di utenti attivi mensili. È adatta per promuovere beni ad alto costo, come immobili, automobili, istruzione e bellezza medica. Nel 2023, i marchi dovrebbero concentrarsi sulla creazione di contenuti informativi e approfonditi che rispondano alle domande dei consumatori.
  • Dewu è una piattaforma di social media e di e-commerce per scarpe da ginnastica con oltre 7 milioni di utenti attivi mensili. È una piattaforma ideale per i marchi di scarpe da ginnastica e altri articoli sportivi. Nel 2023, i marchi dovrebbero concentrarsi sull'utilizzo degli strumenti promozionali di Dewu per attirare l'attenzione dei consumatori.

Consigli per i marchi che vogliono utilizzare i social media cinesi

  • Concentrarsi su una strategia di marketing mirata. Non è necessario essere presenti su tutte le piattaforme social cinesi. Scegli le piattaforme che meglio si adattano al tuo marchio e al tuo pubblico di destinazione.
  • Creare contenuti di alta qualità. I consumatori cinesi sono esigenti e cercano contenuti che siano informativi, coinvolgenti e di alta qualità.
  • Collaborazione con influencer. Gli influencer cinesi possono aiutarti a raggiungere un pubblico più ampio e a costruire fiducia con i consumatori.
  • Sfrutta le nuove funzionalità. Le piattaforme social cinesi sono in continua evoluzione, quindi assicurati di utilizzare le nuove funzionalità per migliorare la tua strategia di marketing.

I social media cinesi sono un canale importante per le aziende che vogliono raggiungere i consumatori cinesi. Concentrandosi sulle piattaforme giuste e creando contenuti di alta qualità, i marchi possono aumentare le loro possibilità di successo nel mercato cinese.

Fonte: Social media usage in China, Statista.

Promos Italia S.c.r.l.

Agenzia italiana per l'internazionalizzazione
Sede legale: Via Meravigli, 9/b - 20123 Milano (MI)
PEC: promositaliascrl@legalmail.it
Codice Fiscale, Partita IVA: 10322390963