Strategie: studiare i concorrenti sul web

“Il mio prodotto non ha concorrenti”. È questa la frase che spesso gli imprenditori pensano. C’è la presunzione che i propri prodotti siano unici e non esistano veri concorrenti. Al massimo si conoscono i concorrenti che stanno dall’altra parte della strada, meno invece i concorrenti internazionali. Ma sono proprio questi ultimi che possono dare informazioni utili, soprattutto indagando i “primi della classe”.

6 febbraio 2023

“Il mio prodotto non ha concorrenti”. È questa la frase che spesso gli imprenditori pensano. C’è la presunzione che i propri prodotti siano unici e non esistano veri concorrenti. Al massimo si conoscono i concorrenti che stanno dall’altra parte della strada, meno invece i concorrenti internazionali. Ma sono proprio questi ultimi che possono dare informazioni utili, soprattutto indagando i “primi della classe”.

Un altro errore che si commette è quello di indagare solo gli aspetti tecnici: come sono fatti i prodotti dei propri concorrenti, quanto costano, ecc. Sono sicuramente aspetti significativi, ma sono solo una parte delle informazioni che si possono raccogliere sui propri competitor. Grazie al web.

Perché è importante studiare i concorrenti

Ecco tre buone ragioni per studiare i propri concorrenti:

  • Capire su quali mercati sono presenti. Dai loro siti e dai loro social è possibile capire su quali mercati hanno sedi proprie, rivenditori o agenti. E’ questa un’informazione fondamentale. Il mondo è grande e spesso è necessario fare delle scelte di campo. Soprattutto le piccole-medie imprese – che hanno risorse limitate – devono decidere dove investire per sviluppare la propria presenza. Sapere dove i propri concorrenti sono presenti o anche semplicemente dove stanno facendo le fiere, è un’informazione rilevante.
  • Individuare chi sono i loro agenti, i loro distributori o i loro clienti diretti sui vari mercati. In alcuni casi queste informazioni sono presenti sul sito (soprattutto dei competitor internazionali). In altri casi no, ma con alcune tecniche è possibile individuarli.
  • Conoscere quali strategie commerciali e di marketing stanno mettendo in atto. In altre parole: qual è la loro proposta di valore. E qui c’entra sì il prodotto ma anche molti altri aspetti. Vedere come si presentano sul loro sito, quali contenuti postano sui social che presidiano, scaricare un loro catalogo e vedere come presentano i prodotti, ecc. Anche questi sono spunti molto importanti che possono aiutare a capire qual è il proprio spazio sul mercato.

Da dove cominciare

Tutti questi aspetti possono essere indagati appunto sul web, fonte enorme di informazioni. Non sempre però è facile svolgere queste ricerche; c’è il rischio di affogare nel mare di dati che Internet offre. Sono quindi necessari qualche trucco e tanta pazienza.

Ovviamente la prima cosa da fare è quella di stilare una lista dei propri concorrenti. Oltre a quelli già conosciuti, è utile scorrere l’elenco degli espositori alle maggiori fiere di settore, elencando non solo i concorrenti, ma anche le aziende che producono prodotti complementari ai propri. Queste aziende possono dare informazioni utili soprattutto relativamente al secondo punto: chi sono i loro agenti e i loro distributori. Infatti, anche gli agenti o i distributori di un prodotto complementare potrebbero essere interessati ai nostri prodotti.

Promos Italia S.c.r.l.

Agenzia italiana per l'internazionalizzazione
Sede legale: Via Meravigli, 9/b - 20123 Milano (MI)
PEC: promositaliascrl@legalmail.it
Codice Fiscale, Partita IVA: 10322390963